lingua

Ravanusa

Ravanusa
Print Friendly

Ravanusa sorge ai piedi del Monte Saraceno, luogo ricco di storia e simbolo della cittadina. Per tornare alla origini di Ravanusa bisogna andare indietro di circa 3000 anni (X sec. a.C.), quando nel Monte Saraceno compaiono per la prima volta i Sicani. Secondo alcuni studiosi Hibla è il nome che i Sicani diedero al territorio di Ravanusa, rifacendosi al nome di una divinità sicana protettrice della terra. Tracce di questi insediamenti sono ancora visibili presso il Monte Saraceno e nei reperti custoditi presso il Museo "Salvatore Lauricella" di Ravanusa. Il villaggio sicano fu ellenizzato nel VII sec. dagli eicisti Sakon e Myllos che vi fondarono una polis (Kakyron?), per sbarrare lo sbocco del fiume Salso in pianura, sede anche di xenoi (truppe mercenarie). I romani impararono a sfruttare la rete viaria greca per rifornire l'impero del grano di Sicilia, tracciando itinerari più ampi, tra cui l' “Enna-Finziade”. Solo dopo l'800 Ravanusa conobbe l'insediamento dei berberi, che perdurò fino al 1086, quando fu conquistata dal Conte Ruggero il Normanno e donata al cugino Salvatore Palmeri, per gli aiuti ricevuti in periodo di guerra. Da qui si apre una lunga lista di baronie che durerà fino al 1812 (data di abolizione dell’istituto giuridico feudale) nella quale i baroni Bonanno occupano lo spazio più ampio. Ai Bonanno si deve l’edificazione di svariate case e monumenti, tra cui spicca la costruzione delle chiese di S. Giacomo, S. Giuseppe, Purgatorio e S. Antonio.  Ma la storia di Ravanusa, in età contemporanea, è anche legata alle miniere di zolfo, foriere di sviluppo economico ma anche di sofferenze. Ancora oggi, che le miniere sono chiuse e abbandonate, i Ravanusani vengano ironicamente soprannominati "'ncacinati " per il fatto che i lavoratori nelle miniere, ritornavano dal lavoro sporchi di calce.

 

condividi su: Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someone

© 2015 - Distretto Turistico delle Miniere
CCIAA Caltanissetta Via Vittorio Emanuele, 38

Progetto Cofinanziato dall’Unione Europea
Programma Operativo FESR – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Sicilia 2007/2013 Asse 3
Obiettivo Operativo 3.3.3 – Linea di Intervento 3.3.3 A, Attività C
“Investiamo nel vostro futuro”

Menu
Caricando...