lingua
Distretto Turistico delle Miniere > Butera > Necropoli del Piano della Fiera

Necropoli del Piano della Fiera

Butera
Print Friendly, PDF & Email

Necropoli Piano della Fiera .Elena La Spina-2

A nord dell'abitato moderno, nella zona di Piano della Fiera, l'archeologo rumeno Adamesteanu scopre nel 1953 una necropoli molto importante in quanto permette di compiere un viaggio nei secoli tramite le sue sepolture che appartengono a quattro differenti periodi e si sviluppano su quattro differenti strati. Dalle tombe più antiche del primo strato, costituite da sepolture ad inumazione dentro grotticelle, sono emersi reperti datati tra la metà del IX e la metà del VII secolo a. C. che rientrano nell'orbita della cultura sicana della Sicilia occidentale. Il secondo strato, costituito da tombe di tipo misto, ad inumazione e ad incinerazione, è databile dalla metà alla fine del VII secolo a. C. e mostra un profondo mutamento nel rito e nella cultura materiale, poiché gli elementi comuni alla cultura sicula risultano influenzati da quella greca. Una profonda svolta avviene alla fine del VII secolo a. C., quando la necropoli pare esaurirsi. I successivi terzo e quarto strato risalgono, infatti, al IV secolo a. C., quando sembrerebbe che il centro abbia riacquistato un'intensa vita civile, ipotizzabile dai numerosi reperti archeologici relativi al IV e al III secolo. A questo periodo appartengono tombe monumentali, ad incinerazione e “alla cappuccina”, cioè sepolture a forma di capanna, contenenti corredi funerari molto ricchi a testimonianza della prosperità che vive l'abitato in quei secoli.

 

 

© 2015 - Distretto Turistico delle Miniere
CCIAA Caltanissetta Via Vittorio Emanuele, 38

Progetto Cofinanziato dall’Unione Europea
Programma Operativo FESR – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Sicilia 2007/2013 Asse 3
Obiettivo Operativo 3.3.3 – Linea di Intervento 3.3.3 A, Attività C
“Investiamo nel vostro futuro”

Caricando...