lingua

Lu tuppi tuppi

Sommatino
Print Friendly

Lu tuppi tuppi-2

Le origini della rappresentazione sono riconducibili al 1890, quando si mise in scena la Fuga in Egitto della Sacra Famiglia. Inserita nella Festa di San Giuseppe, il 19 marzo e la seconda domenica di agosto, Lu Tuppi Tuppi - traduzione onomatopeica in dialetto siciliano di "toc toc", il bussare alla porta - è una rappresentazione sacra, realizzata grazie ad attori locali che interpretano San Giuseppe, Maria, Gesù Bambino e l'Angelo. La Sacra Famiglia, avvertita dall'Angelo, bussa alle porte delle varie locande in cerca di ristoro e aiuto, in fuga dall'ordine di Erode di uccidere tutti i bambini (ogni figlio maschio di schiavo ebreo). A fronte della paura dei locandieri soltanto un benefattore darà loro accoglienza: sarà la famiglia prescelta per allestire "La Tavula Sbampata". Si tratta di una grande tavola abbondantemente apparecchiata con pani, dolci, prodotti tipici locali, frutta fuori stagione, che i sommatinesi hanno conservato da tempo.

 

 

condividi su: Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someone

© 2015 - Distretto Turistico delle Miniere
CCIAA Caltanissetta Via Vittorio Emanuele, 38

Progetto Cofinanziato dall’Unione Europea
Programma Operativo FESR – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Sicilia 2007/2013 Asse 3
Obiettivo Operativo 3.3.3 – Linea di Intervento 3.3.3 A, Attività C
“Investiamo nel vostro futuro”

Menu
Caricando...