lingua

Il Distretto

Print Friendly

C'è un mondo, nel cuore profondo della Sicilia, ed è facile conquistarlo. E' un mondo di storie minerarie, di paesaggi rurali, di aree protette, di paesi e città antiche, antichissime, di fenomeni geologici e giù, fino alle coste marine che brillano negli occhi. Basta raggiungerlo, il Distretto delle Miniere, basta intraprendere uno dei suoi percorsi e fermarsi in una delle sue innumerevoli tappe, per cogliere un senso di appartenenza che è profondo e radicato. E' l'appartenenza ad una storia della terra che non è solo superficie, orografia, solco dell'aratro e grano da mietere. E' la certezza che la miniera, lo scavare la terra e i suoi componenti – lo zolfo, il sale – segna l'uomo come poche cose al mondo. E' stato scritto e detto molto, sulle miniere e sui minatori: da “Ciàula scopre la Luna” di Pirandello a “Le parrocchie di Regalpetra” di Sciascia, fino a “Le parole sono pietre” di  Carlo Levi, raccontano di sacrifici, di lavori estenuanti e disumani, di tragedie e incomprensibili condizioni di vita. Eppure il racconto di questa storia lunga ma anche recente, ancora attiva in alcuni casi, più che di pesantezza è piena di fierezza, riempie gli occhi e la bocca di chi le narra, i libri degli scrittori, i film dei registi, le opere degli artisti. Diventa museo, diventa area protetta, diventa percorso narrativo, diventa argomento e memoria per le nuove generazioni. Diventa il filo conduttore che intreccia e consolida la storia di questo territorio, che decide di assumerlo fino nel nome del Distretto turistico. Da Villarosa in provincia di Enna, passando per la bella Caltanissetta e tutte le cittadine del suo territorio, giù fino all'area di Agrigento, che oltre Templi è anche tanta campagna e tanta costa, il Distretto sa raccontarla questa storia, che diventa il palinsesto di tradizioni religiose, popolari, agroalimentari, di visioni paesaggistiche e di aree archeologiche e monumenti intriganti. Le miniere, con i loro cunicoli e le loro discenderie, con i binari e con i carrelli, rimangono le vene del Distretto, i portatori di questa linfa che ne racconta l'attività prevalente degli ultimi centocinquant'anni. Ma attorno ad essa il corpo vivo è ancora pronto a sorprenderci, ad accoglierci e ad incantarci.

 

La sede del Distretto Turistico delle Miniere si trova presso la Camera di Commercio di Caltanissetta Corso Vittorio Emanuele, 38 93100 Caltanissetta Telefono: 0934530676 - Email: presidenza@cl.camcom.it - Referenti: Presidente Dott.Beniamino Tarcisio Sberna - Funzionario Dott. Giovanni Savarino.

La sede è aperta dal Lunedì al Venerdì dalle 08:45 alle 12:45

L'obiettivo principale che il Distretto Turistico delle Miniere intende perseguire, tramite il portale web, è sostenere la promozione turistica del territorio.

condividi su: Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someone

© 2015 - Distretto Turistico delle Miniere
CCIAA Caltanissetta Via Vittorio Emanuele, 38

Progetto Cofinanziato dall’Unione Europea
Programma Operativo FESR – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Sicilia 2007/2013 Asse 3
Obiettivo Operativo 3.3.3 – Linea di Intervento 3.3.3 A, Attività C
“Investiamo nel vostro futuro”

Menu
Caricando...